fbpx

Sbloccate le concessioni balneari, la soddisfazione di Ascom e Sib

Sindacati e commercianti tirano un sospiro di sollievo, Vitali: “Finalmente gli operatori potranno programmare investimenti con serenità”

Comacchio. C’è anche il Comune di Comacchio tra quelli che hanno provveduto nelle prime settimane dell’anno ad estendere le concessioni demaniali marittime fino al 2033. Ad essere coinvolti sono centinaia di stabilimenti distribuiti lungo i 25 km di costa, nei sette Lidi da Volano a Spina.

Gli uffici comunali, su indicazione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Fabbri ha disposto il rilascio dei titoli prolungati di 15 anni, in applicazione della legge 145/2018.

“Uno sblocco che è frutto di un’azione combinata con Ascom Confcommercio – sottolinea con soddisfazione Giuseppe Carli, referente del Sib, il Sindacato Italiano Balneari -, che insieme a noi si è fatta carico di risolvere, in un recente incontro con l’amministrazione comunale, una serie di nodi burocratici e tecnici che si trascinavano da quasi un anno, mettendo ovviamente in apprensione i balneari”.

“Intendo ringraziare il Comune per la sua disponibilità ed Ascom per il suo concreto supporto: sono stati prodotti una serie di documenti hanno permesso così di trovare la quadra rispetto al rilascio delle concessioni in carico al Comune”.

“Si è trattata di Una manovra coordinata – conclude Gianfranco Vitali, presidente di Ascom Comacchio – che ora permette agli operatori della balneazione di poter programmare finalmente, con la necessaria razionalità e serenità, gli investimenti a medio e lungo termine sulle loro strutture, investimenti necessari a rendere la nostra costa appetibile nelle proposte ricettive, ricreative e turistiche in senso più ampio”.

Articolo a cura https://www.estense.com/


Contatta LIDIBALNEARI.it

Informazioni, Richieste, Segnalazioni, Preventivi










utilizza una email valida











[recaptcha]


Potrebbero interessarti