fbpx

Sanremo: consiglio approva sostegno alle imprese balneari

il consiglio approva all’unanimità un ordine del giorno a sostegno alle imprese balneari.

Elisa Balestra (Forza Italia): “Credo che sia di fondamentale importanza sostenere e difendere la categoria delle imprese balneari, e quindi appoggiare la linea della Regione Liguria che si è fatta carico di questo compito”.

In apertura del consiglio comunale di Sanremo, Elisa Balestra di Forza Italia ha presentato un ordine del giorno (allegato a fondo articolo), invitando l’assise ad appoggiare la linea regionale in tema di rinnovo delle concessioni balneari. Si tratta di un documento già approvato dal consiglio di Alassio che aveva invitato gli altri Comuni liguri ad unirsi a questa battaglia. La questione è quella relativa alla famosa direttiva Bolkenstein.

“Credo che sia di fondamentale importanza sostenere e difendere la categoria delle imprese balneari della nostra regione e, nello specifico, della nostra città – ha spiegato – quindi appoggiare la linea della Regione Liguria che si è fatta carico di questo compito. Per le nuove concessioni potrebbe anche valere la direttiva Bolkenstein, mentre per quel quelle già in atto si deve proseguire con il rinnovo. La Liguria è andata a coprire un vuoto normativo e quindi ritengo sia fondamentale condividere questa linea”.

“L’insidia che potrebbe esserci in questo ordine del giorno – ha risposto Adriano Battistotti di Sanremo al Centro – riguarda il fatto che la Regione Liguria abbia approvato una Legge con cui concede la proroga trentennale alle imprese balneari a chi già esercita sul demanio quel tipo di attività. Da un punto di vista giuridico questa legge è stata impugnata dal Governo davanti alla Corte Costituzionale, quindi al massimo livello di Giurisprudenza, per forte contrasto con le direttive della Comunità Europea sulla libera concorrenza. Trenta anni sono un periodo molto lungo. Consideriamo per esempio che nei contratti di affitto c’è una tutela di 6 anni più altri 6, mentre in altre tipologie si arriva a 18. Le spiagge sono molto appetibili per la comunità, affidarle per 30 anni a qualcuno non sarebbe giusto, anche da un punto di vista di garanzie su come queste verranno gestite. Noi siamo comunque assolutamente favorevoli a tutelare chi investe e allo sviluppo delle imprese balneari”.

“Questo ordine del giorno non ha in realtà un contenuto giuridico, ma è l’espressione di un sentimento volto a tutelare i nostri concessionari di spiagge e altri beni demaniali” ha replicato il capogruppo di Forza Italia Franco Solerio.

Dopo tale precisazione Adriano Batistotti, a nome della maggioranza, ha annunciato il voto favorevole, come aveva già dichiarato in precedenza Robert Von Hackwitz di Sanremo Attiva.

“Chi era vicino al Governo Renzi voleva portare la Bolkestein a compimento – è intervenuto Gianni Berrino di Fratelli d’Italia – In Regione avevamo quindi dato parere favorevole in maniera trasversale a questa difesa delle imprese balneari, che potrebbero essere spazzate via insieme alla loro storia e tradizione”.

L’ordine del giorno è stato infine approvato all’unanimità. “Sono molto soddisfatta del fatto che questo importante ordine del giorno sia stato infine approvato all’unanimità – ha concluso Elisa Balestra – in quanto credo che sia un importante segnale di vicinanza e sostegno alle nostre imprese balneari“.

Articolo a cura di http://www.sanremonews.it


Contatta LIDIBALNEARI.it

Informazioni, Richieste, Segnalazioni, Preventivi










utilizza una email valida











[recaptcha]


Potrebbero interessarti