fbpx

Calamità naturali, sconto sui canoni

Un incontro si è svolto al Comune di Battipaglia tra l’amministrazione comunale e gli imprenditori del settore balneare che insistono lungo la fascia costiera. L’incontro ha visto la presenza dell’assessore Francesca Napoli, del consigliere Alfonso Baldi, del dirigente Suap Giuliano Caso e del  dirigente dell’ufficio tecnico Carmine Salerno, coadiuvato dagli ingegneri Franco Ruggiero e Giovanni Cannoniero.

Il summit

I balneatori hanno posto da subito l’accento sul problema erosione della costa con riferimento anche al Grande Progetto proposto dalla Provincia di Salerno. La preoccupazione è legata soprattutto alla programmazione in due step dell’intervento, prima costa Nord con Pontecagnano Faiano, che potrebbe indurre, nel frattempo, maggiori effetti erosivi proprio sulle spiagge della costa sud di Battipaglia ed Eboli. L’amministrazione direttamente e con i propri uffici seguirà l’iter tecnico del progetto che come è noto è stato oggetto di non poche critiche sia da parte dei comuni a sud di Salerno, compreso Battipaglia, che da parte di associazioni di categoria ed ambientaliste. Gli operatori a tal riguardo, anche alla luce degli ingenti danni subiti dalla violenta mareggiata degli  scorsi giorni hanno chiesto all’amministrazione di valutare una ipotesi di arretramento delle strutture balneari.

Il Comune si è dichiarato disponibile, visti i danni registrati, a richiedere agli organi competenti la dichiarazione di calamità comunale con ipotesi di sgravio sui canoni demaniali prevista dall’art. 45 del Codice di Navigazione. Il confronto è poi continuato con l’impegno dell’amministrazione ad anticipare da subito rispetto al Puc una riprogrammazione urbanistica della fascia costiera. Amministrazione ed operatori sul punto si sono dati appuntamento a martedì 27 marzo presso il Comune di Salerno dove sarà presentato il Master Plan di tutto il litorale che va da Salerno ad Agropoli. Infine, su richiesta dei balneatori, è stato raggiunto un accordo per l’emissione di una specifica ordinanza che vieti i falò sulla spiaggia e per una maggiore pulizia e controllo della  fascia pinetata. Allo studio vi è anche la possibilità di una collaborazione Comune-Balneatori in merito alla pulizia straordinaria delle spiagge pubbliche all’indomani della mareggiata dei giorni scorsi. Messi a punto anche accordi specifici tesi a migliorare il servizio di igiene urbana per la prossima stagione balneare.

Articolo a cura redazione http://www.salernotoday.it


Contatta LIDIBALNEARI.it

Informazioni, Richieste, Segnalazioni, Preventivi










utilizza una email valida









Quiz di sicurezza (puoi usare solo numeri)



Potrebbero interessarti